Se piangi dopo il sesso

Si chiama depressione post coito e colpisce una donna su tre che scoppia in lacrime dopo l'orgasmo. Provando tristezza e sconforto. La risposta sarebbe negli ormoni e nella componente genetica.

sesso«Infelicità» e «orgasmo»: due parole che sembrano incompatibili, ma non lo sono affatto. Si chiama depressione post coito o post sex blues, è una sindrome che colpisce molte più donne di quanto possiate immaginare dopo il raggiungimento del piacere. Un sentimento di tristezza, sconforto e ansia che si trasmorma spesso in pianto.
Una sintomatologia molto più comune di quanto si pensi: una ricerca della Queensland University of Technology di Brisbane (Australia) pubblicata sul Journal of Sexual Health nel 2011 aveva riportato che nel mondo la depressione post coito colpisce una donna su tre. Ma il fenomeno sembra colpire sempre più donne: un recente studio pubblicato da Sexual Medicine ha rivelato infatti che addirittura il 46% delle donne ha provato il blues post-sesso.

UN CLIMAX DI ORMONI CHE FA PERDERE IL CONTROLLO
È importante chiarire che il partner, o l’uomo con cui si ha appena fatto sesso, non c’entra nulla. Ovvero: la sindrome può colpire indifferentemente donne innamorate, che hanno una relazione felice e appagante, come non. Secondo le ricerche (gli esperti si interrogano da anni sul sex blues) la risposta è negli ormoni: sono quelli rilasciati durante il climax che possono far perdere il controllo. Uomini e donne infatti reagiscono molto diversamente al sesso (lo sa bene chi si arrabbia perché il partner crolla a dormire immediatamente dopo l’atto sessuale).

LACRIME DOPO IL RILASCIO DI PROLATTINA
Una causa della tristezza post-coitale, spiega Tanith Carey sul DailyMail, è il rilascio di prolattina, che aiuta le donne a essere sessualmente soddisfatte ma ha come effetto collaterale proprio quello di far scoppiare in lacrime, aumentando la loro vulnerabilità. Un altro elemento è curioso: nelle donne il monitoraggio del cervello durante l’orgasmo evidenzia che le onde di attività elettrica possono occludere zone della corteccia celebrale che aiutano il controllo delle emozioni. Motivo per cui ci si lascia andare più facilmente.

ANCHE UNA COMPONENTE GENETICA
I ricercatori ritengono noj trascurabile anche la componente genetica. Alcune donne sono più suscettibili di altre agli sbalzi ormonali (così come nella fase premestruale), quindi più predisposte alla depressione post-coitale.
Non va dimenticato inoltre che l’orgasmo femminile è molto diverso da quello maschile. Il primo si irradia in tutto il corpo, mentre il secondo è localizzato principalmente nei genitali. Nelle donne, quindi, ci può essere un rilascio totale, fisico e mentale. Molte provano vergogna (soprattutto a mostrarsi in lacrime davanti al partner) e cercano di nascondere questo forte sentimento di malinconia e sconforto. In realtà, il sex blues è sempre più frequente e la soluzione migliore per combatterlo è solo una: rivolgersi a uno specialista per indagarne le cause.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Coppia Argomenti: , , , Data: 15-12-2015 11:13 AM


Lascia un Commento

*