«In Marocco le prostitute si liberano col mestiere»

Intervista a Nabil Ayouch, il regista di Much Loved. Un film che racconta il mondo del sesso a pagamento in Marocco e le storie di rivalsa delle donne che decidono di vendersi alle proprie regole.

È nelle sale italiane dall’8 ottobre il film Much Loved, diretto dal regista franco-marocchino Nabil Ayouch. Che però, probabilmente, non vedrà mai il suo lavoro proiettato nel suo Paese natale. La commissione censura del Marocco, infatti, ha bandito il film, che racconta le vicende di un gruppo di prostitute di Marrakech. Tema che alle alte sfere proprio non è andato giù. Anzi, attrici e regista sono state costrette ad andare in giro sotto scorta. Ma chi sono queste donne? E qual è il ruolo della prostituzione in Marocco? Ce lo rivela un’intervista al regista realizzata da SexTelling.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Uomini Argomenti: , , , , , Data: 26-10-2015 11:49 AM


Lascia un Commento

*