«Ho sculacciato l'Élite inglese»

di Camilla Colombo
Per 25 anni Susan Dawson ha fatto la dominatrice per politici, banchieri e giudici inglesi. Ormai in pensione ha confessato al Daily Mail che «le piace questo stile di vita, scoperto per caso».

Susan-DawsonVista così sembra un’elegante signora di mezza età. E invece è la dominatrice con più anni di servizio all’attivo sul suolo inglese. Susan Dawson, 66 anni, ha appeso al chiodo la frusta dopo un quarto di secolo passato a sculacciare l’élite d’Inghilterra. Politici, banchieri, imprenditori, giudici e piloti le vittime dei suoi schiaffi erotici.

Susan-Dawson (2)

BONDAGE CON UOMINI FAMOSI
Dopo 25 anni di servizio come dominatrice d’Inghilterra, Susan Dawson è andata in pensione. Ha detto addio alle sue manette e ha chiuso la casa in campagna dove offriva un letto, la colazione e qualunque tipo di bondage richiesto dai clienti. Di solito di alto livello. L’élite inglese secondo la definizione data dall’ormai anziana Mistress che ora trascorre il tempo raccontando la storia della sua vita alla nazione. Al Daily Mail Susan ha raccontato che ormai i suoi ex partner di sculacciate li vede solo in televisione. «Non ho mai fatto nomi e mai li farò», ha assicurato la dominatrice, «ma potete stare certi che ho sculacciato uomini molto conosciuti».

Susan-Dawson (3)

UNA MISTRESS PER CASO
Ma la domanda è: come si diventa dominatrice? Per Susan è stato casuale. Lei e il marito stavano cercando un modo per pagare le bollette nei mesi invernali quando alcuni turisti giunsero nella loro casa di campagna. Il primo servizio che decise di offrire fu travestirsi. Poi uno dei clienti le chiese di punirlo. Susan ne parlò con il marito che si dichiarò d’accordo con l’inizio di questa bizzarra attività per una coppia che fino ad allora era stata assolutamente ordinaria. «Mio marito mi disse: “Sei un boss eccellente e sai dire cosa fare alle persone e loro lo fanno”», ha ricordato la Mistress al Daily Mail. Così comprati gli strumenti necessari, Susan ha iniziato una nuova vita senza più guardarsi indietro. «Mi piace il senso di potere che ho sugli uomini», ha confessato. «Ho realizzato che per un uomo influente, essere sottomesso, è un modo di rompere con il potere che esercita nel lavoro e con quanto gli viene chiesto dalla sua vita stressante».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Fantasie, Manie&Ossessioni Argomenti: , , , , , , , Data: 11-09-2015 01:11 PM


Lascia un Commento

*