Hot line, la fantasia è d'obbligo

di Camilla Colombo
Il fotografo inglese Philip Toledano è entrato nelle case di chi risponde alle chiamate erotiche. Ha scoperto un mondo fatto di persone normali che lavorano soprattutto con la voce e l'immaginazione.

Un fotoprogetto che svela un mondo poco conosciuto. Quello delle telefonate erotiche. L’idea è del fotografo inglese Philip Toledano, 46 anni, che per il Daily Mail è entrato nelle case di chi sta dall’altra parte del telefono. Non di chi chiama, ma di chi risponde. Quello che ha scoperto è una realtà fatta di voci, immaginazione e concentrazione.

GENTE COMUNE
Se vi immaginate uomini e donne sexy, siete completamente fuori strada. Alla cornetta ci sono persone normali, spesso sovrappeso, con stanze disordinate alle spalle e bambini da tenere buoni. Giovani e meno giovani che sfruttano le proprie caratteristiche per regalare a chi chiama un momento di piacere. «Ho un tono di voce naturalmente alto, sono immatura e facile da sottomettere»,  racconta una delle donne incontrate da Toledano. «Nelle telefonate quindi uso una voce che rispecchi queste qualità, tipo una studentessa cattolica mentre sta per essere sverginata dal suo insegnante di storia». Per Andrea questo mestiere è stato come aprire per la prima volta gli occhi: «Concentrarsi sulla voce di un uomo, invece che sull’aspetto, è come diventare ciechi. Ho imparato a concentrarmi sulla loro voce e ad ascoltarli in maniera profonda, ad evitare i giochetti mentali e infilare la mia di voce dentro i loro pantaloni fino a stringergli le palle».

NON SOLO DONNE
Derek è il protagonista maschile del fotoprogetto di Toledano. In questo lavoro si diverte. Per simulare il rumore di un letto che sbatte durante un rapporto sessuale usa una sedia della cucina contro il tavolo, mentre per il sesso orale usa pesche succose che, assicura, «fanno impazzire i clienti». Quello che in ogni caso risulta fondamentale è capire la fantasia di chi chiama, capire soprattutto quello che non osano chiedere. Essere un buon attore o una buona attrice aiuta. Perchè quando il telefono squilla, va in scena una sorta di spettacolo, fatto di parole sussurrate, ordini perentori e giochi di parole. Il tutto per un raggiungere l’orgasmo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Gallery Argomenti: , , , , , Data: 02-09-2015 09:41 AM


Lascia un Commento

*