Un pallottola di libidine

di Anastasia Garbo
Sesso: tutto quello che bisogna sapere sul bullet vibrator, il vibratore proiettile. Ecco i consigli per usarlo da sola, ma anche con il partner.

ThinkstockPhotos-522473973Anche il magico mondo dei sex toy ha il suo tubino nero. Quell’oggetto che non si può non avere. Nella borsa. Nel comodino. Nell’armadio. Insomma dove preferite. L’importante è averlo. Di cosa si tratta? Del bullet vibrator. Letteralmente vibratore proiettile. Le motivazioni sono diverse. In primis è semplice e versatile. Basta giocarci premendo sul clitoride fino a quando si raggiunge l’orgasmo e poi, una volta ricomposte, si può tornare in cucina, farsi un caffè e rilanciarsi nei mille impegni della giornata. Ma c’è decisamente di più. Perchè questo piccolo giocattolo senza pretese, se usato nel modo giusto, può essere la porta per un nuovo mondo di possibilità hot. Ecco i consigli della testata inglese The Debrief.

TESTA LE DIVERSE AREE DEL CLITORIDE
Aree del clitoride? Certo che esistono. E potreste restare a bocca aperta per quanta varietà ci sia in un organo così piccolo. Se siete abituate alla masturbazione manuale, potreste non avere familiarità con il livello di precisione che si può ottenere con il bullet vibrator. Chi vuole partire alla grande dovrebbe puntare tutto su quella particolare zona del clitoride che è più sensibile. Se si vuole andare per gradi invece si può giocare nei dintorni. Mentre se siete particolarmente stimolabili e il vostro ‘proiettile’ è abbastanza potente partite addirittura al di fuori dalle labbra. Le vibrazioni risulteranno offuscate in un crescendo che porta all’orgasmo.

USALO DURANTE IL SESSO
E una volta affinata la vostra tecnica potreste anche divertirvi con i proiettili durante il sesso con il partner. A patto che sia lui ad usarlo su di voi. Strettamente sotto la vostra guida.

NON ESISTE SOLO IL CLITORIDE
Ovviamente, il clitoride è l’area più appagante per utilizzare un vibratore. Ma se volete introdurlo nella camera da letto senza creare disparità e imbarazzi ci sono anche altre opzioni. Sentitevi libere di introdurre il vostro partner all’utilizzo del ‘proiettile’. Giocando con quelli che sono i suoi punti più sensibili. Dai capezzoli ai testicoli. E ricordate che, fondamentalmente, ogni terminazione nervosa può essere stimolata.

metal-bullet-mainSULL’ORLO DELL’ORGASMO
In inglese si chiama edging. Che letteralmente si traduce con la parola italiana bordo. Si tratta di quella tecnica, che è di solito associata alla masturbazione maschile, che consiste nel portarsi vicinissimi all’orgasmo, il bordo appunto, per poi fermarsi. Dopo una breve pausa si ricomincia, si raggiunge di nuovo il bordo, e si prende di nuovo una pausa. E poi da capo. Fino a costruire uno stato di super-eccitazione. Tutto questo è reso più facile dal bullet vibrator. Che evita fastidiosi crampi alla mano.

GIOCA CON LA VIBRAZIONE
Fino a poco tempo fa i vibratori avevano giusto un paio di velocità. Una talmente debole da essere inutile. E l’altra. Decisamente esagerata. Ma, si sa, la tecnologia va sempre avanti. E oggi i vibratori decenti offrono una gamma di vibrazioni che vanno sperimentate.

CONTROLLA LE BATTERIE
Prima di iniziare controlla che il bullet vibrator sia completamente carico. Perchè come dice la saggezza popolare il tempo passa più in fretta quando ci si diverte. E non c’è niente di peggio di veder morire il proprio sex toy proprio sul più bello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Coppia, Manie&Ossessioni Argomenti: , , , Data: 15-06-2015 01:57 PM


Lascia un Commento

*