Sportive

Solleva pesi con la Iolanda

di Luca Burini
Ecco i benefici del Vaginal Kung Fu. La disciplina permette di avere una vagina forte e allenata.
Kim Anami in uno scatto tratto dal suo profilo Instagram mentre solleva la statuetta degli Oscar. La sex coach sta tentando di entrare nel Guinness dei primati battendo il record di Tatyana Kozhevnikova, la donna che detiene il titolo mondiale di sollevamento pesi vaginale (31 pounds).

Kim Anami in uno scatto tratto dal suo profilo Instagram mentre solleva la statuetta degli Oscar. La sex coach sta tentando di entrare nel Guinness dei primati battendo il record di Tatyana Kozhevnikova, la donna che detiene il titolo mondiale di sollevamento pesi vaginale (31 pounds).

#thingsiliftwithmyvagina. Kim Anami ha sintetizzato la sua missione in uno stringato hashtag. Che letteralmente significa: «Le cose che sollevo con la mia vagina». Nessun doppio senso. Perchè la sex coach americana fa riferimento al Vaginal Kung Fu. Una ‘disciplina sportiva’ al momento poco conosciuta e ancora priva di riconoscimento olimpico. Che Kim vuole diffondere in tutto il mondo. E che consiste, come dice l’hashtag, nel sollevare oggetti di vari pesi e dimensioni con l’organo sessuale femminile.

Kim Anami in uno scatto tratto dal suo profilo Instagram mentre solleva un frutto indonesiano. La poetica della sex coach è impregnata di spiritualismo tantrico e filosofie orientali. Tanto che lo pseudonimo Anami viene dal sanscrito 'il piano supremo di Dio' a sottolineare la sua fede nel Quantum Leap, il salto di qualità, l’elevazione spirituale.

Kim Anami in uno scatto tratto dal suo profilo Instagram mentre solleva un frutto indonesiano. La poetica della sex coach è impregnata di spiritualismo tantrico e filosofie orientali. Tanto che lo pseudonimo Anami viene dal sanscrito ‘il piano supremo di Dio’ a sottolineare la sua fede nel Quantum Leap, il salto di qualità, l’elevazione spirituale.

BENEFICI PER LA SALUTE PSICO-FISICA
Secondo la sex educator il 90% delle donne utilizza la propria vagina in modo parziale: «Avere una vagina forte e allenata comporta molti benefici per la salute psico-fisica e voglio farlo capire alle persone in maniera giocosa e provocante». Tramite anche una serie di immagini postate su Instagram in cui mostra come, grazie a un dispositivo, formato da una pallina di giada (jade egg) e una catena con un gancio, riesce a far alzare da terra con il proprio organo sessuale vari oggetti. Emblemi della cultura locale del Paese in cui trova per promuovere il Vaginal Kung Fu. Dal casco di banane alle ciambelle americane, dalla una noce di cocco alla statuetta degli Oscar. E addirittura una tavola da surf. Superpoteri vaginali insomma.

AUMENTA LA LIBIDO E LA CREATIVITÀ
L’obiettivo della disciplina è fare in modo che le donne si riconnettano fisicamente ed emotivamente alla propria vagina attraverso un percorso didattico. La libido sale, gli orgasmi sono più intensi e si impara a essere più creative (ping-pong tricks all’orientale, squirting, orgasmi multipli). Ma attenzione. Ci vuole dedizione, disciplina e capacità di ascoltare e rispettare il proprio corpo, riconoscendone i limiti e registrandone i progressi. Un po’ come con il Kung Fu.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Gallery, Manie&Ossessioni Argomenti: , , Data: 24-02-2015 05:57 PM


Lascia un Commento

*