SEX & THE SPREAD

Perché oggi chi lavora non fa sesso

di Francesca Amé
Le preoccupazioni non aiutano le coppie. Il libro di Roberto D’Incau suggerisce la ricerca di un nuovo equilibrio,
Le preoccupazioni e lo stress relative al lavoro

Le preoccupazioni e lo stress relative al lavoro non vanno d’accordo con la passione sotoo le lenzuola.

Non è un buon periodo per chi è in coppia o sogna di trovare l’amore (forse con la A maiuscola): gli ultimi dati Istat hanno registrato un ulteriore recessione del numero dei matrimoni celebrati in Chiesa e in comune, il numero dei single in alcune città come Milano, Roma e Torino è un aumento costante,  e circa il 40% delle coppie italiane scoppia – in media – dopo 5 anni di convivenza.
L’AMORE E LA CRISI
Sex and the spread non vanno d’accordo e l’amore ai tempi della crisi sembra ancora più difficile: la ricerca del lavoro, l’ansia da prestazione in azienda per ottenere qualcosa che assomigli a un contratto, lo stress cui si è sottoposti per non perdere il posto non aiutano la vita emotiva. Troppo impegno sul lavoro e zero energie nella vita privata oppure, il che è persino peggio, nessun ‘cambio di marcia’ tra comportamento in ufficio e  con il partner: pianificazione e controllo logorano il campo dei sentimenti.
ISTINTO, QUESTO SCONOSCIUTO
Stiamo perdendo di vista la differenza che esiste tra come si sta sul lavoro e come si sta a casa: stiamo dimenticando come si agisce di pancia. E non va affatto bene. Ce lo dice Roberto D’Incau, headhunter, cioè cacciatore di teste e talenti, ma anche life coach. Ecco perché, dopo Quasi quasi mi licenzio, pamphlet dedicato a chi ha voglia di cambiare vita e cercare una professione più in linea con le sue passioni, Roberto D’Incau, ha deciso di scrivere Chi lavora non fa sesso (lo pubblica Salani Editore).
L’EQUILIBRIO TRA LAVORO E VITA PRIVATA
È un libro che parla di equilibrio, anzi di disequilibrio, tra la vita lavorativa e quella personale, tra amore e lavoro. In una parola, di quello che gli americani chiamano work life balance e che noi italiani ci stiamo perdendo per strada, risucchiati dalla crisi economica che sta inaridendo anche le relazioni. Come spiega D’Incau, «l’amore e il lavoro sono due parti ugualmente fondanti della nostra esperienza di vita: conciliarli, farli convivere, trovare tempo e spazi per entrambi, è fondamentale per il nostro benessere. Ogni persona dovrebbe poter trovare la sua soluzione individuale, un equilibrio tutto suo». E se cominciassimo a ribaltare il titolo della celebre canzone di Adriano Celentano Chi non lavora non fa l’amore?

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Coppia Argomenti: , , Data: 11-06-2013 11:32 AM


Lascia un Commento

*