Le donne, il denaro (e il sesso): vince l'affidabilità

di Francesca Amé
Due nuove ricerche studiano la gestione delle finanze familiari. Noi siamo più concrete e per le banche più responsabili degli uomini. Proprio come nei rapporti di coppia.

Due nuove ricerche studiano il rapporto delle donne con i soldi nella gestione delle finanze familiari.

Le donne? Più prudenti, ma anche più reattive. Sono uscite in questi giorni due interessanti ricerche che dimostrano come, a ben vedere, le donne utilizzino nei confronti del denaro delle strategie molto simili a quelle dei rapporti di coppia: valutano, studiano, ponderano bene prima di buttarsi nell’investimento.
UN RAPPORTO PIÙ SERENO E COMPETENTE CON LE FINANZE
Stando alla ricerca di ING Direct, noto marchio di assicurazioni, le «donne sono più reattive alla crisi». Lo dicono i numeri: l’indice di benessere finanziario femminile è superiore a quello maschile di quattro punti percentuali.
L’indice di benessere finanziario è un indicatore che prende in esame il comfort percepito dagli italiani in relazione a sei dimensioni (risparmi, mutui, debiti a breve scadenza, investimenti, reddito e spese correnti): dalle ultime rilevazioni, su un campione di un migliaio di intervistati, emerge che l’indice di benessere medio degli italiani è pari a 43 punti.
Ma qui sta la differenza: le donne hanno un punteggio di 45 contro i 41 punti per gli uomini. È come se le donne stessero affrontando con maggiore serenità e competenza le acque agitate della finanza familiare.
MENO SPRECHI E OTTIMIZZAZIONE DELLE RISORSE

Sull’argomento si è interrogata anche l’Università Bocconi di Milano che in un recente convegno dedicato alla finanza al femminile («Il genere della finanza», promosso da Axa Assicurazioni) ha sottolineato come le donne stiano migliorando nella gestione del loro budget finanziario, nella riduzione degli sprechi e nell’ottimizzare delle risorse economiche a loro disposizione.
NON AMANO IL RISCHIO MA SONO PIÙ AFFIDABILI
Se è vero che nelle coppie consolidate è ancora lui a tenere i cordono della borsa (38% degli uomini investe in borsa contro il 19% delle donne), dalle single arrivano segnali incoraggianti. Il ‘denaro rosa’, sul fronte assicurativo e finanziario, sta circolando di più: le donne sono considerate i clienti più ardui da convincere dai promotori del settore perché meno propense al rischio ma anche gli interlocutori più affidabili per le banche.
Le donne, dicono gli addetti ai lavori, hanno imparato a gestire  le loro finanze con sano pragmatismo e uno spiccato senso di responsabilità verso i familiari. Che abbiano imparato la lezione dalla gestione dei rapporti di coppia con gli uomini?

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Coppia Argomenti: , , Data: 26-03-2013 11:08 AM


Lascia un Commento

*