BUSINESS BIZZARRO

Vuoi rompere? Un sito lo fa per te

di Margherita Gamba
Troppo codardi oppure emotivi. La telefonata di un estraneo per chiudere un rapporto. In Cina è boom.
Un sito per lasciare il partner.

Un sito per lasciare il partner.

Il senso di colpa vi attanaglia. E non vi fa dormire. Notti insonni per cercare di capire come pronunciare la fatidica frase: «È finita. Non ti amo più».
L’INCAPACITÀ DI DIRE BASTA
Poi, quando il partner è davanti a voi, il nulla. La paura di ferirlo è troppa. L’idea di vederlo piangere vi fa tremare le gambe. Lo stomaco si contorce e le parole non escono. E allora c’è chi il ‘the end’ lo mette in atto via telefono, via e-mail. Oppure via Facebook. E se proprio nessuna di queste opzioni vi convince, c’è qualcuno pronto a fare le vostre feci, assumendosi l’infausto compito di lasciare. È il caso ad esempio di iDump4you, sito internet che si offre di scaricare il fidanzato/a di turno facendo quella telefonata che avete a lungo evitato.
TARIFFA BASE DA 10 DOLLARI
Si parte da una tariffa base di soli 10 dollari: uno ‘scaricare’ senza troppe complicazioni, da riservare a chi, magari, si è conosciuto una sera in discoteca. Ma che, poi, non vi interessa particolarmente. Sborsando altri 15 dollari, si passa alla rottura di un fidanzamento serio, che necessita un approccio sicuramente diverso. E per 50 dollari avrete la chiamata per comunicare l’intenzione di volere il  divorzio. Se non ci credete, oppure volete trovare l’ispirazione giusta, provate ad andare sul sito, e ascoltate le surreali ma veritiere conversazioni tra l’operatore di iDump4you e l’interlocutore ‘lasciato’.
SODDISFATTI O RIMBORSATI
E pare che, nonostante l’idea bizzarra, in Cina il nuovo market vada alla grande. Come riporta il Telegraph, il sito Taobao, versione cinese di Ebay, mette a disposizione di chi vuole rompere con il proprio partner una quarantina di agenti con la garanzia soddisfatti o rimborsati. Una chiamata o un’email per chi non vuole spendere troppo, ma anche la possibilità, con il servizio ‘platinum’, di mandare qualcuno a portare la notizia di persona (è compresa una quota assicurativa a tutela dell’agente che potrebbe anche essere picchiato per conto terzi).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Coppia Argomenti: Data: 11-01-2013 05:57 PM


Lascia un Commento

*