TRADIMENTO

Le donne sposate tradiscono di più

di Margherita Gamba
Per tivù e social network non è più un tabù, anzi. I dati della ricerca della National science foundation.
Tradimenti in aumento per colpa dei social network.

Tradimenti in aumento per colpa dei social network.

Sembrano lontani i tempi in cui il marito lasciava a casa moglie e figli per dedicare la serata agli amici e, perché no, a qualche rapporto extraconiugale. Parliamo del dopoguerra.
PARITÀ DEI SESSI
Nell’era del 2.o le donne hanno raggiunto la parità anche sotto le lenzuola. Da 40 anni la National science foundation commissiona uno studio sulla propensione all’adulterio all’interno delle famiglie americane. Gli ultimi dati evidenziano un dato interessante: i mariti che tradiscono sono il 23%, le mogli il 19. Un distacco di soli quattro punti percentuali: 20 anni fa gli uomini infedeli erano il 21%, quasi il doppio delle donne, che si fermavano all’11%.
TROPPE SCENE DI SESSO IN TIVÙ
La colpa, sottolinea lo studio, sarebbe attribuibile agli stereotipi sociali imposti dai media, che mostrano a getto continuo scene di sesso extraconiugale. Gli psicologi l’hanno definita «sovraccarico di infedeltà», una situazione in cui lo spettatore viene portato a familiarizzare con il tradimento, fino a considerarlo come una condizione normale. Ma la propensione all’adulterio, secondo altri ricercatori, aumenterebbe anche per colpa dei social network.
FACEBOOK FACILITA LA NASCITA DI RAPPORTI EMOTIVAMENTE INTENSI
Facebook, Twitter e chi più ne ha più ne metta allargano il bacino dei possibili partner, facilitando la nascita di rapporti emotivamente intensi che – per le donne più che per gli uomini – rappresentano lo stato embrionale del tradimento. Il web strizza maliziosamente l’occhio agli infedeli complusivi, ma mette a dura prova anche chi tenta di impostare la propria relazione sulla monogamia.
LA PERCEZIONE UOMO-DONNA È CAMBIATA
Secondo l’antropologa Helen Fisher anche la percezione del rapporto uomo – donna all’interno della coppia, nel tempo, sarebbe totalmente cambiato. Un suo studio pubblicato su Match.com ha evidenziato come siano le donne a reclamare maggiori spazi e libertà: il 77% contro il 58 degli uomini. Inoltre, il 35% – 12 punti percentuali in più rispetto agli uomini, pretende di riservare alcune serate agli amici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Coppia Argomenti: , , Data: 24-10-2012 01:34 PM


Lascia un Commento

*