PRESERVATIVO

Famolo bio

di Chiara Merico
Alla frutta e per vegani. Luminescenti o a forma di animaletti. Declinazioni bizzarre del contraccettivo più usato.

Alcune confezioni di profilattici.

Il contraccettivo più usato e discusso al mondo conquista, nell’anno di grazia 2011, la prima serata di Rai Uno. Il «personaggio» del momento, dopo la spettacolare dedica di Fiorello nel suo show Il più grande spettacolo dopo il weekend, è senza dubbio lui: il preservativo.
Da parola sussurrata, da pronunciare sottovoce e mai in pubblico, il profilattico (o preservativo, condom, e chi più ne ha…) è stato ufficialmente sdoganato, e con il nome nuovo di zecca di Salva la vita Pischelli è entrato di prepotenza nelle case di milioni di italiani.
CENSURATO
E dire che l’ultima polemica che lo ha visto protagonista ha appena pochi giorni di vita. Il primo dicembre, in occasione della Giornata mondiale contro l’Aids, si era diffusa la notizia di una mail, inviata dai vertici dell’azienda ad alcune redazioni di Radio Uno, in cui si invitava a non usare la parola profilattico nel corso dei programmi dedicati alla prevenzione dal virus Hiv. Il caso ha suscitato grande scalpore e una corsa allo scaricabarile: la Rai ha avviato un’inchiesta interna, il ministro della Salute Balduzzi ha smentito che l’indicazione sia partita da lui, e le deputate pd Concia e Turco hanno chiesto un’interrogazione parlamentare. Che il caro vecchio cilindro di lattice possa ancora infiammare gli animi a questo punto, sembra assurdo, ma tant’è.
CROCE E DELIZIA
Nella sua storia millenaria  (si parla di preservativi già in uso nell’antico Egitto, e poi giù, attraverso i secoli, fino al signor Goodyear e ai suoi condom in gomma vulcanizzata) il profilattico ha sempre diviso. Ostracizzato da diverse confessioni religiose, contrarie alla contraccezione tout court, il preservativo è comunque un metodo efficace per evitare le gravidanze indesiderate – se usato correttamente – e soprattutto il contagio da malattie sessualmente trasmesse.

 

Alcuni promoter della Durex.

Il condom è anche facile da trovare e non necessita di ricetta medica, cosa che lo ha reso da sempre il preferito dai ragazzi, e non solo.
Sempre più diffuso e usato, è diventato, negli ultimi anni, un oggetto di culto.

A CIASCUNO IL SUO
Ce n’è per tutti i gusti e per tutte le necessità: dai condom alla frutta a quelli biologici per vegani, dai profilattici luminescenti (per non correre il rischio di perderli al buio) a quelli ritardanti, stimolanti, superlubrificati, extrasottili, extralarge, per non parlare dei nuovissimi Arctic Feel Cooling, che trasmettono un piacevole brivido ghiacciato.
Per i più esigenti, nei negozi specializzati si trova ogni genere di curiosità: dai preservativi extra large o extra small a quelli decorati con disegni in rilievo, per sensazioni decisamente graffianti. Non solo: siti specializzati come Comodo.it offrono la possibilità di comprare online e ricevere a casa, in pacchi anonimi, delicatessen come l’uovo di Pasqua (vero) con sorpresa, o il profilattico Lollipop al gusto di caramella alla frutta. E non mancano i gadget per i calciofili, il condom che finisce con un pallone, per gli amanti degli animali con gatti, cani e persino mucche e per i romanticoni, con il classico cuore rosso scarlatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Contraccezione Argomenti: , Data: 06-12-2011 07:15 PM


Lascia un Commento

*